Latest News

CASARTIGIANI, Confartigianato e CNA hanno indicato – tra le proposte per realizzare la riforma del sistema pensionistico obbligatorio – la necessità di garantire la sostenibilità del sistema, la certezza delle norme a medio-lungo termine anche per consentire alle imprese una adeguata programmazione nel ricambio del personale, l’effettiva separazione fra previdenza e assistenza, equità di trattamento fra lavoratori dipendenti ed autonomi, in particolare sull’aspetto dei lavori gravosi e usuranti.