Pubblicati da wp_14636674

“ESPERTA NELLA PRODUZIONE GASTRONOMICA/DOLCIARIA  TRADIZIONALE”

Bando di selezione
Progetto n. AV31-0131 del 22/03/2021
“ESPERTA NELLA PRODUZIONE GASTRONOMICA/DOLCIARIA TRADIZIONALE”
La partecipazione al corso è gratuita.
A tutte le partecipanti, che frequenteranno almeno il 70% delle attività di orientamento e formazione d’aula, sarà riconosciuta un’indennità giornaliera di frequenza pari a €.8,00 lordi. Inoltre verrà riconosciuta un’indennità di tirocinio pari a €.650,00 lordi al mese (per un massimo di 6 mesi) a tutte le allieve solo al raggiungimento minimo del 70% delle ore mensili previste dal percorso formativo di tirocinio.

Pensioni: CASARTIGIANI

CASARTIGIANI, Confartigianato e CNA hanno indicato – tra le proposte per realizzare la riforma del sistema pensionistico obbligatorio – la necessità di garantire la sostenibilità del sistema, la certezza delle norme a medio-lungo termine anche per consentire alle imprese una adeguata programmazione nel ricambio del personale, l’effettiva separazione fra previdenza e assistenza, equità di trattamento fra lavoratori dipendenti ed autonomi, in particolare sull’aspetto dei lavori gravosi e usuranti.

Assemblea Confederale CASARTIGIANI 2022

Lo scorso 29 giugno, in una splendida e riuscita Assemblea Confederale, tenutasi da remoto, per volontà unanime il sottoscritto è stato, oltre ad essere confermato Presidente, eletto Presidente a vita di CASARTIGIANI.

Naturalmente si tratta di una denominazione paradigmatica che avrebbe potuto e può benissimo essere definita in tanti altri modi ma che, per volontà di tutti i colleghi, ha voluto essere ed ha un solo imprescindibile significato, Giacomo Basso deve, dopo averla rinnovata, difendere a oltranza CASARTIGIANI, ora che il suo brand ha acquisito valore , il rispetto delle istituzioni è sancito addirittura legislativamente e la considerazione della categoria è cresciuta fortemente senza timore di qualsivoglia sondaggio.

Nella vita ci sono alcuni obblighi e alcuni doveri che esulano dalla consuetudine e acquistano un significato metafisico che naturalmente, nel suo delinearsi, comporta sacrifici e soprattutto rinunce. Perché CASARTIGIANI, sia chiaro, a livello nazionale, deve essere guidata h24, senza potersi permettere il minimo sbaglio.

L’Assemblea ha fatto esprimere e apprezzare una classe dirigente che ossimoricamente ha dimostrato la sua esperienza e il suo rinnovamento, un vero squadrone sul territorio che potrà e dovrà, nei prossimi anni, garantire un livello adeguato a quello nazionale.

E’ stato approvato il progetto CASARTIGIANI 2022/2024 con i tre must: raggiungimento, oltre che civile, sindacale dell’Unità dell’Artigianato, accrescimento e ampliamento delle iniziative di sostegno al welfare nell’ambito dello straordinario progetto della Bilateralità; sempre maggiore vocazione all’Artigianato filantropico ed etico con un ritorno all’impegno di prossimità e di assistenza tanto all’Uomo quanto all’imprenditore.

Grande commozione, da parte mia, perché ho constatato affetto e riconoscenza che non ardivo sperare in questa misura, che mi ripaga di tanto, mi fa trovare dei nuovi amici e consegna definitivamente la mia vita a CASARTIGIANI e all’Artigianato, sapendo di non essere più solo.